Arredo bagno classico o moderno? Guida alla scelta

La progettazione di un bagno deve tenere conto non solo dei gusti dei proprietari ma anche dello stile d’arredo prescelto per il resto della casa. Nonostante l’eterogeneità delle opzioni possibili per l’arredamento, in molti casi la scelta si restringe a un design classico o moderno; ecco allora una breve guida per trovare la soluzione migliore in base alle diverse esigenze.

Arredo bagno classico: in cosa si caratterizza e quali sono i pro e i contro

Il design di un bagno tradizionale trasmette generalmente una sensazione di comfort e familiarità; l’atmosfera è calda e accogliente e ogni dettaglio può integrarsi alla perfezione anche con il resto dell’arredamento di casa.

Questo, tuttavia, non è il solo vantaggio di un arredo bagno classico. Per esempio, si tratta di uno stile senza tempo, molto amato anche dai giovani, sia per la bellezza dei mobili, dei sanitari e della rubinetteria di stampo tradizionale, sia perché è possibile renderlo sostenibile, per esempio riportando a nuova vita vecchi elementi d’arredo che si conservavano in soffitta o sono stati acquistati nei mercatini delle pulci: anche una vecchia cassettiera, se debitamente restaurata, può trasformarsi in un perfetto mobile da bagno in stile classico, in grado di donare carattere e stile all’ambiente.

Per quanto riguarda invece gli svantaggi, il design classico può essere talvolta considerato un po’ obsoleto, una difficoltà che però può essere facilmente superata tramite un’attenta scelta dei sanitari, dei mobili, dei complementi bagno e della rubinetteria. Optando per la collezione Marea di Porta&Bini, per esempio, si avrà l’opportunità di impreziosire i diversi elementi del bagno con rubinetti dal design unico, pensati appositamente per coloro che desiderano arredare il proprio bagno con uno stile senza tempo. I prodotti della linea, infatti, sono stati progettati con l’intento di creare un ambiente rilassante e accogliente ma mai noioso: per questo, pur ispirandosi alle forme dell’arredamento tradizionale, le arricchiscono con un tocco di audacia che, come suggerisce il nome stesso della collezione, si richiama all’energia e alla freschezza del mare. Il risultato sono rubinetti raffinati, dal gusto rétro ma al tempo stesso squisitamente contemporanei.
Un arredo bagno classico, ça va sans dire, è sconsigliato anche se la casa, nel suo complesso, è caratterizzata da uno stile moderno e minimal, proprio perché in questo caso si perderebbe quell’armonia che rende un’abitazione un luogo accogliente e confortevole.

Bagno moderno: perché sceglierlo e quali invece possono essere gli svantaggi di questa soluzione

L’arredo bagno moderno si distingue innanzitutto per la sua estrema versatilità: i sanitari, i mobili, gli accessori e i rubinetti di un bagno moderno possono essere disponibili in un ampio ventaglio di forme e di colori, così da adattarsi a ogni necessità. Se l’arredo bagno classico ispira familiarità, quello moderno trasmette una sensazione più eccitante, senza comunque rinunciare a tutti i comfort che si possono desiderare in questo tipo di ambiente.

Le caratteristiche del design di un bagno moderno sono l’eleganza, la sobrietà, le linee semplici e geometriche, le finiture di pregio e i colori, che includono, oltre alle tonalità neutre e alle diverse sfumature di grigio, anche nuances più audaci, come il nero opaco, e luminose, come il PVD ottone ultrasatinato. Ciò non significa che anche nei bagni tradizionali non possa essere utilizzata questa gamma cromatica ma sicuramente nel bagno moderno aggiungerà un tocco di stile innovativo capace di valorizzare tutti gli elementi d’arredo presenti nella stanza.

L’arredo bagno moderno è dunque molto attraente in termini di estetica, un vantaggio al quale si aggiunge un’estrema funzionalità, favorita anche dalle ultime novità tecnologiche. Sanitari, mobili e rubinetteria si caratterizzano per l’eleganza, la versatilità e la raffinatezza, ma anche per la facilità di utilizzo. Un esempio perfetto ne è la collezione Lexi, la cui creazione è nata con l’obiettivo di soddisfare la crescente esigenza di design minimal e contemporanei capaci però di armonizzarsi con diversi stili d’arredo. Da qui, la realizzazione di rubinetti dalla silhouette essenziale e sofisticata, in grado di distinguersi come punto focale di ogni ambiente bagno, grazie alla sapiente unione di bellezza e prestazioni tecniche all’avanguardia. Uno dei punti di forza dei prodotti della collezione è proprio il design, che si caratterizza per le linee pulite, per la bocca di erogazione inclinata di 45°, che aggiunge un tocco di eleganza in più, e per la leva di miscelazione che misura una lunghezza di soli 4 cm: un dettaglio sottile ma di impatto, che oltretutto facilità l’utilizzo del rubinetto. Tutti i rubinetti della linea, inoltre, sono realizzati in ottone, un materiale che garantisce resistenza e durabilità, assicurando bellezza e funzionalità inalterate per molti anni. I prodotti della collezione Lexi sono perfetti per l’arredo bagno moderno anche per via delle finiture di pregio, che spaziano dalle opzioni più classiche come il cromo e l’ottone lucido, fino alle alternative più audaci, come il nero opaco, il bronzo e il rame scuro.
Il bagno in stile moderno può avere anche degli svantaggi? Se non progettato adeguatamente, prestando attenzione a ogni dettaglio, sì. Per esempio, nel bagno moderno talvolta ci può essere una tendenza all’eccesso che rovina il look della stanza: anche se gli elementi di foggia moderna si distinguono generalmente per la sobrietà delle forme e il design minimal, accumularne troppi all’interno dello stesso ambiente può favorire la creazione di un’atmosfera un po’ opprimente e disordinata: proprio il contrario di come dovrebbe essere un bagno moderno.

La terza via: il mix tra classico e moderno

La scelta di complementi d’arredo classici o moderni non è necessariamente antitetica. Al contrario, una delle maggiori tendenze degli ultimi anni consiste proprio nella creazione di un mix equilibrato tra stile moderno e tradizionale. Per non commettere errori con un progetto di questo genere, si parte innanzitutto dalla tavolozza di colori: quelli neutri rappresentano la scelta ideale per un bagno con elementi sia classici che moderni. È poi possibile incorporare materiali tradizionali come il marmo, il granito e il legno con altri più contemporanei, come il vetro, il cromo e il cemento, dando vita a una combinazione di texture che accresce l’impatto estetico dello spazio.

Anche la coesistenza di mobili e complementi classici e moderni è possibile, se ben studiata: nello stesso ambiente possono essere presenti una vasca da bagno freestanding dal design vintage e una moderna doccia walk-in, mentre un mobile tradizionale può essere completato con un lavabo moderno.

In generale, per ottenere un perfetto connubio tra tradizione e modernità nel design del bagno è necessario selezionare elementi di ogni stile che si completino a vicenda, in modo da ottenere uno spazio unico che si adatti sia allo stile moderno che a quello classico.